La conferenza di presentazione ChanceBet Canalicchio Catania

Giornata di presentazione questa mattina, nella splendida cornice del Plaza Hotel di Catania, per la ChanceBet Canalicchio Catania Beach Soccer. Un progetto che segna un nuovo punto di partenza, proseguendo un cammino di 7 anni consecutivi nel campionato di Serie A.

Questo è un punto di partenza e non un punto di arrivoha subito sottolineato il Direttore Generale Marco Coppa. “È un punto di partenza importante per pensare ad obiettivi importanti. Il matrimonio con ChanceBet è stata la prima pietra miliare di questo progetto. Quando ho incontrato Alessandro Di Benedetto abbiamo trovato un punto d’accordo subito, per una visione comune della direzione da intraprendere.

Ringraziamo chi ha portato avanti questa società dalla nascita sino ad oggi, per essere riusciti a mantenerla in piedi dal 2012 ad oggi, altrimenti non saremmo qui a presentare questo nuovo progetto. Tra tutti un grande ringraziamento va al qui presente Mario Giuffrida. Stiamo puntellando la rosa con alcuni elementi, tra cui Davide Baiocco e Giuseppe Mascara, ed ho voluto qui insieme a noi Omar Diop di cui so benissimo il valore”.

Ha proseguito l’Amministratore di ChanceBet, Alessandro Di Benedetto, Main Sponsor della società: “Quando si sono presentati Marco Coppa e Mario Giuffrida mi hanno esposto un progetto ambizioso e, visto anche il passato fatto con personalità e risultati, l’accordo è subito stato raggiunto. Siamo fiduciosi di questo progetto. ChanceBet vuole sempre più entrare nel mondo dello sport a livello nazionale, tramite realtà come la Sicula Leonzio, l’Hellas Verona o la Meta Calcio a 5 ed oggi il Beach Soccer. Il sogno sportivo qual è? Abbiamo mantenuto alcuni elementi importanti della scorsa stagione, inserendo un bel gruppetto in una squadra già ben solida. Le finali sono nella nostra amata città e cercheremo di esserci. Gran parte dei nostri utenti seguono molto lo sport a 360°, non solo il calcio. Anche il Beach Soccer negli ultimi anni è salito molto agli onori delle cronache mondiali, non solo nazionali. Crediamo molto in questo progetto, per questo l’abbiamo subito sposato”.

A fissare gli obiettivi invece è l’allenatore Mario Giuffrida: “Sono stati 7 anni di un percorso bellissimo. Con alcuni dei ragazzi presenti in rosa l’abbiamo anche cominciato insieme. La riorganizzazione societaria ha uno scopo ben preciso: fare ancor meglio rispetto agli ultimi anni. Cercare di creare un organigramma ed un organico che possa migliorare il risultato finale della società con l’inserimento e la conferma di giocatori che possano dare qualcosa in più. Quest’anno l’obiettivo della società è essere tra le 8 squadre che si giocheranno le finali a Catania. Abbiamo la presunzione di provare a dar tutto per essere presenti alle finali di Catania”.

Tra i cardini del progetto anche Davide Baiocco, che ha così commentato questa sua nuova avventura: “Ringrazio chi mi ha coinvolto in questo progetto. Tutti sanno che mi sono allontanato dal calcio qualche mese fa, perché non mi rispecchiavo più nel sistema. Mi rivedo invece in certi valori, che dimostrano di avere le persone che mi hanno voluto in questo progetto. Ho detto a tutti che tempo libero non ne ho tanto, ma per progetti seri il tempo si trova sempre. Molto umilmente mi pongo come chi per la prima volta si confronta con un altro sport per vedere se sono in grado di cimentarmi. Sarei molto contento di riuscire a dare un contributo in campo, ma essere vicino a persone come Marco ed Alessandro sarà comunque importante per me in questo progetto. Vogliamo le finali di Catania e dobbiamo esserci. Questo per me, oltre ad un percorso sportivo nuovo lo è anche di vita: già con Marco condivido un’esperienza di vita e lavorativa differente. Ritrovo un amico come Peppe in questa esperienza, che ha delle analogie con il calcio ma anche tante differenze. Mi metto a disposizione degli altri con l’atteggiamento di chi deve imparare”.

Ezio Raciti, direttore tecnico ha inoltre sottolineato l’importanza delle tappe che hanno portato il Canalicchio Beach Soccer ad oggi: “Conosco la società da quando è nata. L’ho da sempre seguita da vicino ed ogni anno ha sempre avuto degli obiettivi che ha poi raggiunto. Questo è lo step più importante perché vogliamo confrontarci con le 8 migliori in Italia. Con l’impegno, la serietà ed l’organizzazione che ha sempre contraddistinto il Canalicchio credo che anche quest’anno riusciremo a centrare l’obiettivo”.

Tra i tanti temi toccati è anche il giorno della presentazione di Omar Diop, roccioso difensore centrale reduce da una stagione da protagonista al Biancavilla: “Questo per me è un qualcosa di totalmente nuovo. Vengo da un’esperienza positiva a Biancavilla e sono molto curioso di confrontarmi con questo sport. Sono un difensore centrale, cercherò di imparare e dare il massimo per i miei nuovi compagni e per la società che mi ha voluto qui”.